Blog

Quali sono le differenze tra maschi e femmine quando si parla di allenamento e di perdita di peso? Entrambi i sessi hanno le stesse esigenze e le stesse potenzialità o c’è qualcosa che li differenzia? Le donne fanno più fatica a dimagrire? Le donne che si allenano molto muscolarmente finiranno per ingrossarsi e assomigliare a degli uomini? Tentiamo di fare un po’ di chiarezza.

Innanzitutto c’è da dire che la maggior parte delle donne (e anche molti uomini) non sviluppano una grossa muscolatura in conseguenza ad un allenamento fatto per perdere peso. Questa capacità, infatti, proviene dal livello del testosterone che in media è presente negli uomini in dosi 20-30 volte superiori alle donne.

Il testosterone, inoltre, è anche responsabile delle differenze che si riscontrano tra uomini e donne circa la quantità e la distribuzione del grasso corporeo. In media, le donne hanno tra il 7 e il 10% di grasso in più degli uomini, in corrispondenza di una minor massa muscolare. La percentuale di grasso minima (al di sotto della quale ci sono rischi per la salute) nelle donne è 12%, negli uomini 4%. Questo significa che normalmente gli uomini hanno un metabolismo più attivo e necessitano di più calorie (circa 300 in più al giorno) rispetto a donne con lo stesso peso, perché i muscoli bruciano più calorie del grasso.

Passiamo alla distribuzione del grasso. Gli uomini tendono a sembrare “a forma di mela”, con la maggior parte del grasso concentrato nella parte superiore del corpo, attorno all’addome. Le donne, invece, sono “a forma di pera”, avendo più grasso corporeo nei fianchi e nelle cosce. Inoltre, quello delle donne è un grasso più superficiale, cioè appena sotto lo strato di pelle. Questo spiega anche perché è più frequente notare la cellulite in una donna rispetto ad un uomo.

Non tutti I grassi sono uguali. Anche se il grasso è sempre fatto della stessa sostanza, dove esso sia concentrato può determinare una grande differenza per la nostra salute. Come regola generale, teniamo presente che il grasso addominale è molto più pericoloso rispetto a quello delle gambe e dei fianchi. Quello addominale è però anche il grasso che si può bruciare più facilmente, essendo la risorsa di energia preferita dal corpo.

Per questo motivo gli uomini “a forma di mela” impiegano meno tempo a perdere grasso, specialmente all’inizio. Essi però sono molto più a rischio per i problemi legati all’obesità rispetto alle “donne-pera”. Questo non significa che perdere il grasso periferico e sottocutaneo caratteristico delle donne sia impossibile!

Se manteniamo una dieta di deficit calorico (ne assumiamo meno di quelle che bruciamo) è matematico che il corpo brucerà il grasso, dovunque sia immagazzinato. Non pensiamo però che basti perdere peso per rivoluzionare le fattezze del nostro corpo. In realtà cambieranno solo le dimensioni.

Uomini e donne in palestra. Le donne hanno naturalmente un po’ di grasso addominale che è necessario e che non compromette in alcun modo l’allenamento fisico e la sua efficacia. Scendere sotto il 12% di grasso corporeo per le donne può significare numerosi problemi, come interruzione delle mestruazioni, perdita di densità delle ossa e un aumento di rischio di cancro al seno e endometriale.

La differenza dei sessi nella dimensione dei muscoli, nella velocità e nella forza è, come detto, relativa ad una differenza di testosterone. Ciò vuole dire solo che gli uomini hanno più muscoli, non che la differenza sia anche qualitativa. Le donne, infatti, rispondono altrettanto bene sia agli esercizi aerobici che a quelli di rafforzamento, solo non sono portate naturalmente a sviluppare muscoli di grandi dimensioni.

Una delle differenze maggiori tra i sessi si nota nel massimo di intensità e durata raggiunta durante l’allenamento, che nelle donne è il 5-10% meno che negli uomini. Questo è proporzionale al fatto che le donne possiedono il 5-10% in meno di emoglobina nel globuli rossi del sangue, la proteina che trasporta l’ossigeno ai muscoli. Se siete donne e vi sentite improvvisamente povere di energie, è probabile che sia dovuto ad un calo di ferro nel sangue, perciò provvedete a fare incetta di ferro e vitamina B!

X