Blog

Migliorare la propria forza muscolare con un programma personalizzato è l’unico modo per prevenire adeguatamente infortuni e patologie muscolo-scheletriche.

 

­­­­Da sempre l’allenamento della forza muscolare è stato parte fondamentale di qualsiasi condizionamento legato alla preparazione sportiva di qualsiasi sport professionistico e dilettantistico.

In pochi però sono a conoscenza, o meglio, sono consapevoli di quanto sia importante nella vita di tutti i giorni essere adeguatamente allenati.

 

Trasportare la spesa, scaricare pacchi, giocare con i figli, andare a spasso con il cane, stare seduti davanti al pc…sono tutte espressioni differenti di come il tono muscolare si adatta continuamente alle nostre attività quotidiane.

Se poi aggiungiamo la nostra volontà di andare in bici, fare passeggiate in montagna, andare a sciare, fare podismo, giocare a calcetto e tutte quelle attività che saltuariamente decidiamo di affrontare senza una adeguata preparazione, ci rendiamo conto di quanto il nostro organismo non sia affatto preparato a reagire rapidamente ad attività intense con contrazione muscolare variabile.

 

Perché? Muscoli e tendini in associazione con legamenti ed ossa, mantengono il corpo in un corretto allineamento posturale proteggendo le articolazioni in movimento o sotto l’impatto di qualsiasi forza che ne vada a perturbare la corretta espressione (es. sollevare un peso, colpire un oggetto in movimento, contrastare un avversario). Le ossa diventano più forti grazie al carico espresso durante l’allenamento o attività svolta, mentre le strutture di supporto, come tendini e legamenti, diventano più abili ad assorbire gli shock applicati durante movimenti dinamici.

Reagire a stimoli imprevisti come un terreno dissestato, una perdita di equilibrio, una variazione di carico improvvisa non è affatto semplice per un organismo non allenato.

 

Inoltre, se una parte del corpo è meno utilizzata (o non sufficientemente allenata) rispetto ad altre, sarà meno pronta ad adattarsi ad uno stress improvviso causato da una qualsiasi attività svolta durante la giornata aumentando così il rischio di infortunio e di gravità dello stesso.

 

Lo squilibrio muscolare e posturale è la causa più comune di ogni infortunio muscolare. Quando un muscolo o un gruppo diventa più forte dei suoi opposti e stabilizzatori, i più deboli diventeranno più suscettibili a fatica e, di conseguenza, più inclini a lesione o infiammazione.

 

Inoltre, una predominanza muscolare comporterà una maggiore allungamento di muscoli e legamenti opposti riducendo la microcircolazione in quei distretti diventando causa primaria di dolore cronico e modellamento innaturale delle strutture ossee. Un corpo biomeccanicamente addestrato sarà pronto ad utilizzare il talento come moltiplicatore della performance sportiva: il video del re Usain Bolt, che ha recentemente abdicato, chiarificherà quanto espresso fino ad ora.

Si potrà proprio notare quanto, a parità di talento dei due contendenti, la determinate è stata l’efficienza biomeccanica espressa dal talento giamaicano.

 

 

Come fare allora? Risposta banale: allenandosi. Un corretto allenamento di forza parte da una analisi adeguata delle abitudini del soggetto, delle sue patologie passate e presenti, del suo passato sportivo, della sua attività lavorativa e dei movimenti tipici che esegue durante le giornate (nel professionismo si parla di modello prestativo).

In seguito si cercherà di istruire il soggetto nella corretta costruzione dei movimenti di tutti i giorni attraverso una consapevolezza maggiore del proprio corpo, un utilizzo adeguato delle attrezzature ed il migliore coinvolgimento e divertimento della persona. Yoga e pilates, come altre attività che sfruttano esercizi a corpo libero, sono da sempre consigliate come le migliori per la prevenzione infortuni e miglioramento della postura. Bisogna tuttavia ricordare che il dispendio calorico non è elevatissimo e spesso l’allenamento a gruppi non aiuta a rispondere al meglio alle esigenze della persona. Per questo, è bene trovare un professionista delle scienze motorie di fiducia che, in accordo con il medico curante, costruisca un programma davvero personalizzato che migliori la vita del soggetto, esattamente come ogni migliore medicina o intervento medico: raggiungendo il massimo dei benefici riducendo al minimo rischi ed effetti collaterali.

 

 

No Comments

Post a Comment

X