Blog

In questo secondo e ultimo articolo, riguardante le nuove linee guida ACSM sulla prescrizione dell’esercizio fisico, comprenderemo meglio perché è davvero importante condurre uno stile di vita attivo.

Dopo la pausa natalizia torniamo a parlare dei punti principali circa le nuove linee guida ACSM (American College of Sport and Medicine) sulla prescrizione all’esercizio fisico, in base a quanto discusso al Meeting Annuale ACSM del 2015.

Nell’articolo precedente abbiamo sottolineato quanto sia fondamentale, iniziando un nuovo periodo di attività fisica, un confronto serio con il proprio medico sportivo e un esperto, laureato in scienze motorie.

Qui capiremo l’importanza di condurre uno stile di vita attivo, il quale si conquista svolgendo almeno 30 minuti di attività fisica al giorno.

Dai diversi studi presentati durante la tavola rotonda ACSM, due sono i punti emersi chiaramente.

1)Fare esercizio fisico è sicuro, oltre che salutare.

Ma cosa significa sicuro? Spesso si crede, erroneamente, che svolgere attività fisica sia più pericoloso rispetto al non praticarla. Non è proprio così: il rischio di incorrere in un evento cardiaco durante un’attività intensa (le tipiche attività che si praticano tra amici e colleghi: calcetto, pallacanestro, beach tennis, beach volley ecc…) è più elevato in un soggetto inattivo rispetto ad uno attivo.

Essere preparati ad affrontare l’agonismo che si presenta durante queste partite aiuterà sia in termini di prevenzione che in termini di risultato…a nessuno piace perdere!

2) Uno stile di vita attivo allevia anche le patologie metaboliche, renali e cardiache. Ai più potrà sembrare una dichiarazione azzardata, ma si è avvertita l’importanza di incoraggiare più persone possibili, in particolare sedentari, ad iniziare un programma serio di attività fisica. Promuovendo infatti un’educazione nel riconoscimento di segni e sintomi pericolosi, si potranno prevenire rischi inutili e correggere tutti quei parametri che caratterizzano patologie come: controllo della glicemia, della risposta insulinica, regolazione della pressione e omeostasi elettrolitica.

Ecco perché è importante incoraggiare più persone possibili ad iniziare questa meravigliosa abitudine!

L’esercizio fisico è medicina e come tale ha bisogno delle giuste dosi, di essere consigliato e controllato da professionisti preparati del settore, attraverso una somministrazione giusta a livello quantitativo e qualitativo in termini di frequenza, intensità, tempo, volume e progressione e un corretto riscaldamento e defaticamento.

X