Blog

Avere problemi al cuore può essere molto pericoloso, e non c’è neanche bisogno di dirlo. La buona salute dei questo organo, deve essere una delle priorità (se non la priorità) sulla quale basare il nostro stile di vita. Pensare di avere qualche problema di questo tipo può spaventare facilmente, soprattutto se i risultati delle ultime analisi ci riportano dati poco confortanti.

Ad aggiungersi a questo, tutte le storie su quanto sia cattivo e faccia male il colesterolo non aiutano certo ad affrontare il problema con serenità, ma ci fanno sembrare come se dovessimo affrontare la vita o la morte ogni volta che ci sediamo a tavola!

Il nostro approccio è un tantino diverso, e questo articolo vuole dimostrare che ridurre il rischio di malattie cardio-vascolari non è un’impresa impossibile e va affrontata con costanza e pazienza. Tutto quello che dobbiamo fare è apportare qualche aggiustamento al nostro stile di vita.

Il livello di colesterolo è determinato da numerosi fattori, tra cui la composizione genetica, la dieta e alcune scelte di stile di vita. Se non possiamo fare nulla per il patrimonio genetico che i nostri genitori ci hanno tramandato, possiamo fare molto per aggiustare le nostre scelte future. Quella che segue è una semplice lista degli accorgimenti più importanti che possono diminuire il livello di colesterolo nel sangue. Come vedrete, questi consigli sono fatti in modo che la loro attuazione non ci faccia sentire privati di qualcosa o come se dovessimo correre per forza una maratona. Ecco piccoli interventi da attuare senza eccessivo impegno, ma che funzionano.

Innanzitutto dobbiamo controllare la quantità di colesterolo che assumiamo. Ovviamente, più colesterolo consumiamo, più il livello nel sangue rischia di alzarsi. Cerchiamo di limitare la quantità giornaliera a 300 milligrammi.

Limitiamo anche l’assunzione di grassi nella nostra dieta. Una dieta ricca di grassi favorisce l’aumento di peso, che a sua volta può innalzare il colesterolo nel sangue. Limitare, non eliminare, questo è importante. Per la nostra salute abbiamo bisogno anche di alcuni grassi. In più, essi danno più sapore e profumo ai nostri piatti, aumentando il piacere che sperimentiamo a tavola!

Come condimento, per esempio per la nostra insalata, scegliamo l’olio d’oliva, ricco di grassi monoinsaturi, i grassi salutari per il cuore.

Una piccola manciata di sementi e frutta secca assunta 3-5 volte a settimana. Mandorle, noci pecan, arachidi (magari non strasalate come si vendono di solito), noci e nocciole. Anche queste sono ricche di grassi monoinsaturi, possono prevenire rischi cardiaci e accrescere il livello di HDL (colesterolo buono) nel sangue.

Aumentiamo la quantità di fibre solubili nella nostra dieta. Questo tipo di fibre – che si trovano nell’avena, nel riso, nella crusca, nell’orzo, nei piselli e fagioli secchi, oltre che in frutti come prugne e mele – aiutano a ridurre il livello di colesterolo nel sangue.

Non trascuriamo i carboidrati complessi, perché anch’essi sono ricchi di fibre, vitamine e minerali. Parlando del pane, privilegiamo quello integrale.

Infine, teniamo a mente che aggiungere troppo sale ai nostri piatti aumenta la pressione sanguigna, come abbiamo già evidenziato in questo articolo.

Questi sono solo alcuni dei consigli che si possono dare. Per il momento, questi “trucchetti” sono ottimi per controllare il colesterolo con più serenità, senza perdere il gusto della tavola!

X